Studente Pinton, Simone
Facoltà/Dipartimento Scuola di Ingegneria
Corso di studio Ingegneria delle Telecomunicazioni
Anno Accademico 2011-10-24
Titolo originale Studio di interoperabilità tra CoAP e HTTP tramite l'uso di un proxy: implementazione e sperimentazione
Abstract L'Internet of Things è una nuova concezione della rete Internet in cui ogni oggetto elettronico diventa un nodo della rete. Per permettere questa cosa a livello tecnico, è necessario che anche dei dispositivi embedded, che in genere hanno basse capacità computazionali e di memoria e che sono collegati fra loro con reti wireless a basso rate e affidabilità, riescano a collegarsi alla rete Internet. Per far questo sono stati sviluppati dei protocolli ad hoc per questo tipo di reti, dette reti constrained per via dei loro limiti. La creazione di nuovi protocolli rende però necessaria la presenza di un nodo intermedio alle due reti che traduca i protocolli. In questo elaborato si spiega come è stato modificato il proxy Squid in modo che riconosca richieste HTTP diretta ad una rete constrained e le converta nel protocollo CoAP, il protocollo che l'IETF sta sviluppando come sostituto dell'HTTP per le reti constrained. Il proxy gestisce sia l'invio delle richieste sia la ricezione e la riconversione delle risposte, facendo da ponte tra standard e regole di comunicazione molto diversi tra loro
Numero di pagine 60
Parola chiave coap, constrained network, wireless sensor network, internet of things
Relatore Zorzi, Michele
Correlatore Castellani, Angelo
Gheda, Mattia
Appare nelle tipologie: Lauree magistrali
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
tesi_def2.pdf 431.84 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

The text of this website © Università degli studi di Padova. Full Text are published under a non-exclusive license. Metadata are under a CC0 License

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12608/15169